I dispositivi iOS sono affetti dall’algoritmo per la carica della batteria?

Andrealee
26 mar 2012

 

In questi giorni si è scoperto qualcosa di molto interessante relativamente alla batteria del nuovo iPad, infatti sembrerebbe che anche se quest’ultima mostra una carica del 100%, in realtà la batteria non è pienamente carica forse a causa di un particolare algoritmo utilizzato da Apple, presente presumibilmente anche tutti gli altri dispositivi iOS.

 

Questa scoperta, sembrerebbe causa da un particolare algoritmo che implementato da Apple in iOS su tutti i suoi device. Secondo quanto affermato da Adrian Kinglsey-Hughes di ZDNet questo genere di comportamento è presente anche su gli altri dispositivi iOS, dove anche se la batteria mostra il 100% di ricarica, in realtà quella effettiva sarebbe del 97%.

La batteria sul nuovo iPad è enorme, con una capacità di carica totale di 42Wh o 11.666 mAh. Un margine di sicurezza del 3% sulla batteria dell’iPad 2 sarebbe circa 210 mAh, mentre per l’iPad 3 equivarrebbe a 350 mAh.

 

Secondo Kinglsey-Hughes, anche se l’indicatore mostra il 100% di ricarica, in realtà in nostro dispositivo è carico all’incirca del 90% offrendo quindi un’autonomia d’uso minore di circa un’ora e venti minuti, e per ovviare a tale problema dovremmo caricare il nostro dispositivo di notte ed ottenere così la carica massima. Alcuni, come la CNBC, ipotizzano che una carica eccessiva della batteria possa danneggiare la stessa, nonostante sia noto come le moderne batterie al litio non soffrano di questi problemi.

 

Via | iDownloadBlog

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Pin on Pinterest0Email this to someone

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Articoli molto simili

  • NewBeta1

    Tempo fa scaricai un’applicazione dall’App Store (che ora è stata rimossa) che monitorava la carica della batteria. Durante il caricamento quando arrivava al 100% l’app avvisava che non si doveva scollegare il dispositivo dalla carica perchè doveva completare la cosiddetta ‘carica di compensazione’. Testata su iPhone 3GS, 4 e iPad. Non so quanto di vero ci sia in tutto questo. ma se così fosse le affermazioni di Kinglsey-Hughes non sarebbero affatto infondate.